9 giugno 2016

Caro Nostro Signore,

grazie di tutto cuore per avermi aiutato a realizzare i miei sogni. Affido a te il mio futuro, le mie fatiche, i miei dubbi e le mie paure. Affido a te tutte le persone che mi vogliono bene e a cui io voglio bene. Donami il coraggio della fede, del donarmi a te, e di non dubitare mai del tuo immenso amore. Scendendo in valle donami un po’ di felicità n modo che possa condividerl con gli altri.

Grazie Nostro Signore per questi giorni passati con te in baita, sono il mio carburante per l’anima, per tutto l’anno. Scusa se a volte non sono stato alla tua preseza per mia distrazione.

Caro Nostro Signore ti voglio un oceano di bene.

Grazie Signore,

per averci dato don Guanella. Grazie Signore, per averci dato questi nostri amic guanelliani, che ci hanno ospitato in questa domenica. Abbiamo potuto vivere la Grazia di Celebrare l’Eucarestia, in questo stupendo luogo, con questi cari amici in Cristo: passare e fermarsi qui durante un periodo di vacanza, ci fa sentire più vicini a te, ci fa sentire quanto sia bello far parte della Chiesa.

Ritrovarsi a pregare insieme ferma il tempo e ci proietta nella tua eternità, nella chiesa festosa dei Santi.

Quanto sole in questa baita! Un sole che scalda, che avvolge, che fa sentire la sua presenza. Non so se è un caso, una coincidenza, ma il tema di quest’anno è l’amore! Siamo chiamati ad amare, a donare gratuitamente questo amore. Allora penso che l’Amore abbia, proprio come il Sole, questa funzione: quella di scaldare, di avvolgere, di far sentire la sua presenza. Oggi non so ancora qual è la mia vocazione, spero con tutto il cuore che qualunque scelta io farò possa testimoniare l’amore che Dio mi ha donato. Grazie